Pasta base

200 gr di farina di semola di grano duro rimacinata
2 uova
1⁄2 bustina di zafferano in polvere
sale
In una ciotola rompi le uova , lo zafferano e il sale, quindi mescola tutto con una forchetta . Disponi la farina di semola su una spianatoia a fontana e versaci lentamente il composto di uova . Mescola con una forchetta e incorpora poco alla volta la semola. Quando non sarà più possibile mescolare con la forchetta inizia a lavorare a mano . Lavora con i palmi per almeno 10 minuti, quindi forma una palla , avvolgila nella pellicola trasparente e falla riposare per 30 minuti a temperatura ambiente. Togli la pellicola, infarina la spianatoia e un matterello con la semola e stendi l’impasto fino ad ottenere una sfoglia sottile. Verifica spesso che la pasta non si attacchi al piano. Munisciti di una rotella e taglia delle strisce dello spessore di 1,2 cm. In alternativa puoi stendere la pasta con la macchina a manovella.

Pasta rossa

250 gr di farina di semola di grano duro rimacinata
1 uovo
50 gr di barbabietole cotte e frullate sale

Rompi l’uovo in una ciotolina, sbattilo con una forchetta e condiscilo con un pizzico di sale. Versa la semola a fontana su una spianatoia e versa l’uovo nel centro. Unisci la barbabietola frullata e amalgama gli ingredienti, prima con una forchetta, poi con le mani fino a ottenere un impasto omogeneo ed elastico. Avvolgi la pasta nella pellicola e fai riposare per 30 minuti. Infine procedi come per la pasta base.

Pasta verde

250 gr di farina di semola di grano duro rimacinata
1 uovo
50 gr di spinaci lessati e frullati sale

Procedi come per la pasta rossa, aggiungendo alla semola e all’uovo gli spinaci lessati e frullati . Lavora fino a ottenere un impasto omogeneo, quindi copri con la pellicola e fai riposare per 30 minuti prima di stenderla.

Incanto e armonia

I profumi, i colori, le composizioni dei piatti del Salice Blu incantano per primi. L’armonia dei sapori supera le promesse che ogni piatto sembra offrire. Luigi è un uomo carico di umanità e modestia
che dirige magistralmente una squadra di primissima classe.

Famiglia Marosi

Pasta all’uovo colorata

320 gr di pasta gialla
80 gr di pasta verde
80 gr di pasta rossa

Tieni da parte 80 gr di pasta gialla e stendi il resto con la macchina a manovella, stringendo man mano i rulli fino a ottenere una striscia lunga circa 50 cm e larga 20 cm. Stendi gli altri impasti separatamente, cerca di renderli più sottili possibili, quindi con un coltellino o una rotella taglia delle strisce di 0,5 cm di spessore (se possiedi la macchinetta puoi ritagliare l’impasto con l’attrezzo per tagliare le tagliatelle). Fai aderire le strisce colorate sulla base di pasta gialla precedentemente preparata , spennellando la superficie con poca acqua e premendo bene con le dita in modo che le strisce aderiscano bene. Alterna le strisce rosse, verdi e gialle e falle attaccare anche fra loro. Una volta coperta tutta la base, stendi nuovamente la striscia di pasta con un matterello, nel senso della lunghezza in modo da assottigliarla ulteriormente senza deformarla.

Tagliatelle all’uovo

250 gr di farina di semola di grano duro rimacinata
50 ml di acqua
2 uova
1⁄2 bustina di zafferano sale

In una ciotola rompi le uova, unisci l’acqua, lo zafferano e il sale, quindi mescola tutto con una forchetta. Disponi la farina di semola su una spianatoia a fontana e versaci lentamente il composto di uova. Mescola con una forchetta e incorpora poco alla volta la semola. Quando non sarà più possibile mescolare con la forchetta inizia a lavorare a mano. Lavora con i palmi per almeno 10 minuti, quindi forma una palla, avvolgila nella pellicola trasparente e falla riposare per 30 minuti a temperatura ambiente. Togli poi la pellicola, infarina la spianatoia e un matterello con la semola e stendi l’impasto fino a ottenere una sfoglia sottile. Verifica spesso che la pasta non si attacchi al piano. Munisciti di una rotella e taglia delle strisce dello spessore di 1,2 cm. In alternativa puoi usare la macchina per la pasta manuale.

Gnocchi di patate colorati

250 gr di patate
1 tuorlo
75 gr di amido di mais
100 gr di farina 00
noce moscata
100 gr di spinaci
50 gr di barbabietole cotte a vapore

 Lava le patate sotto l’acqua corrente e avvolgi ognuna nella carta stagnola. Mettile in forno a 140° C per circa 1 ora e 20 minuti. Nel frattempo lava e monda gli spinaci, eliminando i gambi più duri, sbollentali in poca acqua leggermente salata per 5 minuti, scolali, raffreddali sotto l’acqua fredda, strizzali molto bene e tritali finemente. Una volta ultimata la cottura delle patate toglile dal forno e spacchettale facendo attenzione a non scottarti . Schiacciale con uno schiacciapatate su un tagliere di legno o comunque su un piano di lavoro non di marmo, in modo che non si raffreddino. Unisci il tuorlo, l’amido di mais, un pizzico di sale e la noce moscata grattugiata al momento. Amalgama con le mani fino a ottenere una massa piuttosto corposa. Dividi l’impasto ottenuto in tre porzioni uguali. Alla prima aggiungi gli spinaci tritati e metà della farina 00, alla seconda togli le barbabietole frullate e la farina 00 rimasta. Lascia la terza porzione così com’è. Impasta in modo da amalgamare gli ingredienti alle varie porzioni , poi forma dei cilindri infarinando il piano su cui lavori in modo che non si attacchino. Con un coltellino tagliate gli gnocchi e modellali con i palmi delle mani.

Pasta di farina di mais

50 gr di patate rosse a pasta gialla
20 gr di farina di mais
30 gr di amido di mais
sale grosso

In una teglia da forno versa il sale grosso formando uno strato, unisci le patate e coprile con altro sale grosso. Inforna a 160°C per 1 ora e 30 minuti. Metti sul fuoco un pentolino con 60 gr di acqua e una presa di sale. Porta a bollore, quindi aggiungi la farina di mais a pioggia mescolando con una frusta in modo da evitare la formazione di grumi. Continua la cottura per circa 1 ora mescolando con un mestolo di legno. Ultimata la cottura delle patate ripuliscile dal sale, sbucciale e schiacciale con uno schiacciapatate insieme alla polenta di mais. Amalgama i due ingredienti su un piano da lavoro, unisci l’amido di mais, un pizzico di sale e continua a lavorare il composto fino a ottenere un impasto compatto, liscio e omogeneo.