Project Description

Il meglio del mar Mediterraneo

Ingredienti (per 6 persone)

1,5 kg di pescato del giorno (si possono utilizzare: branzino pescato ad amo, orata, pagello, san Pietro, gallinella o dentice)
12 fette di pancetta affumicata
6 carciofi
1 scalogno piccolo
1 rametto di timo
50 gr di olio
50 gr di burro
30 ml di vino bianco secco
1 mestolo di brodo vegetale

Per la salsa:
3 tuorli
50 ml di acqua
5 gr di doppio concentrato di pomodoro

200 gr di burro
40 ml di aceto di Xeres sale e pepe aromatico

Per la quenelle:
300 gr di patate rosse a pasta gialla
50 gr di burro
4 steli di erba cipollina
sale

Svolgimento

Sfiletta il pesce conservando la pelle, elimina le spine, dividilo in
6 porzioni e condiscilo con un filo
di olio, sale e pepe. Avvolgi ogni porzione in due fette di pancetta, quindi mettile in una padella antiaderente con un filo di olio, dalla parte della pelle. Falle rosolare a fuoco bassissimo per 15 minuti, senza mai girarle. Mentre il pesce cuoce prepara i carciofi: puliscili eliminando le foglie più esterne e dure, le spine e raschiando i gambi, quindi tagliali a metà, elimina le barbe e tagliali a julienne. Pela lo scalogno e taglia anch’esso a julienne. Poni una padella sul fuoco con olio e una noce di burro. Quando il burro sarà completamente sciolto versa i carciofi e lo scalogno e falli saltare a fiamma vivace per circa 1 minuto. Bagna con il vino bianco, lascia evaporare completamente la parte alcolica e, solo alla fine, insaporisci con il timo sfogliato. Aggiungi un mestolo di brodo vegetale e fai cuocere per 5 minuti.

Per la quenelle: copri il fondo di una pirofila con il sale grosso, aggiungi le patate con la buccia, coprile completamente con altro sale e inforna a 160°C per 1 ora e 30 minuti. Ultimata la cottura, toglile, ripuliscile completamente dal sale, sbucciale e schiacciale con una forchetta o con uno schiacciapatate. Unisci il burro, l’erba cipollina tritata finemente e mescola fino a quando il burro sarà completamente sciolto e assorbito dalle patate.

Per la salsa: in un pentolino fai intiepidire leggermente l’aceto con il concentrato di pomodoro, un pizzico di sale, l’acqua e una spolverata di pepe. Mescola in modo da stemperare il concentrato di pomodoro. Metti i tuorli in una ciotola, quindi versaci sopra il composto tiepido mescolando energicamente con una frusta. Poni la ciotola a bagnomaria e monta il composto continuando a mescolare. Ultimata la preparazione spegni il fornello sotto il bagnomaria ma non spostare la ciotola in modo che la salsa non si raffreddi.

Impiatta: sistema il pesce su un letto di carciofi. Con due cucchiai forma una quenelle di patate, adagiala sul piatto e completa con la salsa.

Vino

Con questo piatto di pesce è possibile spaziare: da un bianco fermo, profumato, che esalti la delicatezza del pesce, come una Vernaccia di San Gimignano, a un rosato che si sposi perfettamente con la pancetta, come il Cirò.